Lorella Boccia e Clementino al timone di Made in Sud che compie 10 anni: «Noi, un rapper e una ballerina in cerca di allegria leggerezza»




Made in Sud compie dieci anni e festeggia su Rai2 dal 18 aprile in prima serata con la nuova stagione e una nuova coppia di conduttori, Lorella Boccia e Clementino.

 

 

Clementino, beh direi che questa volta è andata meglio: Lorella Boccia è più bella di Gigi D’Alessio?

«Si, si, meno male. Ahahah. Gigi è un grande amico e approfitto per salutarlo. Se mi mancherà? Certo».

 

Con Lorella imparerà a ballare?

«Lei è super professionale. Le insegnerò a rappare ma Lorella non riuscirà a farmi ballare perché al massimo potrei fare il ballo del capitone».

 

Lorella Boccia, certo passare da Zeffirelli, Maria De Filippi, Greggio a Clementino è dura? Si è ripresa dallo shock?

«Ahahah, è la scalata verso il milione! Ho sempre sognato di essere qui a Made in Sud e mi sono detta: “Un giorno mi vedranno su quel palco”. Sono emozionata, ho tanto entusiasmo. Ma non so cantare, quindi nemmeno Clementino ci riuscirà».

 

Per Clementino è l’esordio come conduttore.

«Sono sempre stato un casinista, sia nei villaggi turistici sia come rapper ma presentare un programma è un’altra cosa, come è un’altra cosa fare il comico. Per me è la prima volta, in più con il peso di sostituire Gigi e Ross, Gigi D’Alessio, Stefano De Martino. Ma quando mi hanno detto: “Devi portare allegria” mi sono tranquillizzato perché sono capace di farlo, sono spontaneo. Sono un rapper intrattenitore. Noi portiamo la strada. La gente vuole sorridere, ha bisogno di leggerezza».

 

Già. Molti sketch fanno comicità sul covid, per esorcizzare il mostro. Come è stato il suo periodo senza spettacoli?

«Diciamo che sono stato fortunato nella sfortuna. Io non volevo fermarmi a pensare troppo, quindi ho cominciato subito a sfruttare il lockdown per un’evoluzione personale. Ho ascoltato più di 200 vinili, ho scritto nuove canzoni».

 

Lorella, il daytime di Amici le ha dato molta popolarità. È stato il momento cruciale della sua carriera, la svolta?

«Mi ha dato un’immensa opportunità: condurre la fascia pomeridiana, in onda tutti i giorni. Una esperienza impagabile che ti permette di studiare e di fare sul campo, non esistono scuole per condurre, solo l’esperienza ti fa crescere».

 

Lorella, oltre a condurre e a ballare a Made in Sud farà qualche scenetta comica?

«Impossibile non farle. Mi diverto tantissimo. Rido. E quando non capisco le battute rido ancora di più».

 

Mi levi una curiosità, ha scelto da adolescente di diventare una ballerina perché si chiama Lorella, come la Cuccarini?

«In realtà mia mamma era una grande fan della Cuccarini, poi a 4 anni e mezzo mi ha attaccato a una sbarra di danza per socializzare con le altre bambine ma poi è nata la passione».

 

Quindi sua figlia Luce diventerà una attrice-cantante come Angela Luce?

«Non lo so. Io l’appoggerò nelle sue scelte. È molta attenta, ha sei 6 mesi interagisce moltissimo. Sono proprio curiosa di sapere cosa sceglierà».




Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Aprile 2022, 11:06



© RIPRODUZIONE RISERVATA

We want to give thanks to the writer of this write-up for this outstanding material

Lorella Boccia e Clementino al timone di Made in Sud che compie 10 anni: «Noi, un rapper e una ballerina in cerca di allegria leggerezza»

Fuzzy Skunk