Netflix, tutte le serie tv in uscita ad aprile 2022




Un aprile ricco di novità nel mondo delle serie Netflix. Due serie di grande successo, chiudono i battenti, ci sono nuovi arrivi e chissà se resteranno nell’immaginario o saranno solo di passaggio? Netflix si conferma la piattaforma più ricca, ed ogni mese lascia il segno. Vediamo tutte le serie tv del mese.

Netflix, tutte le serie tv in uscita ad aprile 2022

L’ultimo bus del mondo – dal 1° aprile

L’avventurosa eco-favola “L’ultimo bus del mondo” segue alcuni studenti in gita scolastica che diventano eroi per caso quando un’apocalisse di robot annienta il resto dell’umanità. All’inizio della serie gli studenti si trovano in viaggio per il lancio dei ‘globi geniali’, una nuova generazione di robot creati per ripulire l’ambiente. Quando il milionario del settore tecnologico Dalton Monkhouse presenta i globi manovrati dall’intelligenza artificiale, questi disintegrano tutti i presenti, e ciò si ripete in migliaia di eventi simili in tutto il mondo. Scampati a malapena al massacro, gli studenti si rifugiano nel loro vecchio autobus sgangherato e ripartono alla volta di casa in cerca di risposte, ma si ritrovano in un mondo misteriosamente deserto.

 

Senzo: omicidio di una star del calcio – dal 7 aprile

L’avvincente docuserie in cinque parti affronta l’omicidio dell’amato calciatore, analizzando gli avvenimenti della fatidica notte del 2014 in cui Meyiwa è ucciso a colpi di pistola durante una presunta rapina finita male. Senzo Meyiwa, popolare capitano della nazionale di calcio sudafricana, è ucciso a colpi di pistola a casa della madre della fidanzata, la cantante afro pop Kelly Khumalo. Sulla scena del delitto sono presenti sei testimoni oculari, tra cui alcuni dei suoi amici più cari. Eppure i sospetti (presunti sicari a pagamento) finiscono sotto processo solo ora, a otto anni di distanza. Questi cinque uomini erano coinvolti o fungevano da copertura per qualcosa di più inquietante? 

Linee bollenti – dall’8 aprile

La storia di Dirty Lines inizia ad Amsterdam nel 1987, in un periodo in cui la società olandese è in rapido mutamento. Marly Salomon studia psicologia e fa un lavoretto presso la Teledutch, una società appena fondata dai due fratelli Frank e Ramon Stigter, ideatori della prima linea telefonica erotica d’Europa. Da un giorno all’altro Frank e Ramon si ritrovano ricchi e Marly viene trascinata in questa folle e rapida trasformazione. Un senso di speranza permea gli ultimi anni della guerra fredda e ispira una nuova generazione a celebrare la vita nella sua pienezza. Amsterdam diventa il centro di una rivoluzione culturale scandita dai ritmi radicalmente nuovi della musica house e alimentata dall’uso dell’altrettanto nuova XTC, la “droga dell’amore”. 

Hard Cell – dal 12 aprile

Hard Cell è una commedia in stile documentario ambientata nella fittizia prigione femminile HMP Woldsley. La sceneggiatrice e ideatrice Catherine Tate veste i panni di vari personaggi, dalla direttrice Laura Willis che crede che la creatività porti alla riabilitazione, all’ergastolana psicopatica Big Viv. La serie si svolge nel corso di 6 settimane durante le quali le detenute preparano un musical diretto dalla ex star di EastEnders Cheryl Fergison. Le prove per lo spettacolo riuniscono un gruppo bizzarro composto da donne che cercano le proprie voci, incrementano l’autostima e consolidano le loro amicizie. Divertente ma sorprendentemente commovente, Hard Cell esplora il lato umoristico della vita dietro le sbarre.

Felice o quasi (stagione 2) – dal 13 aprile

Nella seconda stagione di “Felice o quasi”, Sebastián si trova sempre più in disaccordo con tutti quelli che lo circondano: con la sua ex moglie, che aspetta un bambino da un altro; con i suoi figli, che si ribellano in continuazione; con i suoi colleghi, che lo rispettano ogni giorno di meno; con suo fratello, che mette in dubbio ogni sua decisione; ma soprattutto con se stesso. Quella che potrebbe essere una situazione drammatica assume invece toni comici, diventando a volte leggermente imbarazzante. Sarà mai felice Sebastián?

Anatomy of a Scandal – dal 15 aprile 

Thriller psicologico e legal drama coinvolgente, questa serie racconta la vita dell’alta borghesia britannica attraverso scandali personali e politici in cui la verità è sospesa tra giustizia e privilegio. James e Sophie Whitehouse vivono una realtà idilliaca ed elitaria. Con una carriera da ministro e una famiglia amorevole, il percorso di James sembra non avere ostacoli. Finché un segreto scandaloso non viene a galla. L’avvocata Kate Woodcroft segue invece un percorso ben diverso, in cui i processi rischiano di minacciare Westminster, il matrimonio dei Whitehouse, ma anche la sicurezza in se stessa.

Better call saul (stagione 6) – dal 19 aprile

Ci siamo. Anche lo spin-off più bello da quando le serie tv sono in auge, ovvero Better Call Saul arriva alla sua parabola conclusiva; la stagione 6, infatti, conclude le avventure, follie, e desiderio di rivalsa dell’avvocato McGill che si trasforma in Saul Goodman e diventa strumento del crimine, quando incontrerà il personaggio di Walter White in Breaking Bad. Come andrà a finire? E vedremo i due protagonisti della serie ispiratrice in un cameo?

 

Russian Doll (stagione 2) – dal 20 aprile

Ambientata quattro anni dopo che Nadia (Natasha Lyonne) e Alan (Charlie Barnett) sono scampati insieme al loop temporale della mortalità, la seconda stagione di Russian Doll continua a esplorare tematiche esistenziali attraverso una lente fantascientifica e spesso umoristica. Rivelando un destino ancora peggiore della morte infinita, in questa stagione Nadia e Alan si addentrano ancora più a fondo nei loro passati attraverso un insolito portale temporale collocato in uno dei luoghi più famosi di Manhattan. In un primo momento vivono questa esperienza come un’avventura intergenerazionale in continua espansione che attraversa vari periodi, ma presto scoprono che lo straordinario evento ha in serbo più di quanto si aspettassero e insieme dovranno cercare una via d’uscita

Ozark (stagione 4 parte 2) – dal 29 aprile

Marty e Wendy da personaggi qualunque a portavoce di un feroce cartello messicano della droga. Che succederà alla famiglia Byrde? Riusciranno ad abbandonare la vita da criminali ed a tornare nell’ombra della loro Chicago? E Ruth di chi e come si vendicherà? Sono tanti gli interrogativi che si pongono i fan di Ozark, una delle serie più interessanti degli ultimi 5 anni, ennesima variazione sul tema della famiglia normale che diventa criminale, ma realizzata con accuratezza ed ottimi attori.  Come la semi-sconosciuta, Julia Garner, che ha intepretato Ruth e che ora è la protagonista di Inventing Anna.

 




Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Marzo 2022, 13:23



© RIPRODUZIONE RISERVATA

We wish to say thanks to the writer of this article for this outstanding material

Netflix, tutte le serie tv in uscita ad aprile 2022

Fuzzy Skunk