Roberta Bruzzone a “Oggi è un altro giorno”, commossa per le parole del padre: «Mai detto prima…»




Roberta Bruzzone a “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone . La criminologa Roberta Bruzzone, ospite del programma di RaiUno, ha parlato della carriera e della sua vita privata.

 

 

Mario Biondi a “Oggi è un altro giorno”, il cognome d’arte tributo al papà e l’appello a Vasco Rossi

 

 

Roberta Bruzzone ospite di “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone su RaiUno

 

 

Roberta Bruzzone a “Oggi è un altro giorno”

 

Roberta Bruzzone ospite di “Oggi è un altro giorno” di Serena Bortone su RaiUno. La Bruzzone ha spiegato il motivo della passione per la criminologia: «La parte più oscura dell’animo – ha raccontato – è quella in cui mi trovo più a mio agio. Per me non è un problema, quel tipo di dinamica non mi spaventa. Riesco a entrare nel funzionamento soprattutto di chi commetti atti estremi con una preoccupante facilità. C’è anche il senso di giustizia, se riesci a decodificare come funziona la mente di certi soggetti sospettati di aver commesso crimini molto gravi, è un contributo che dai a evitare che qualcun altro si faccia molto male. L’aspetto dell’ombra poi è quello che da spessore, persone troppo lineari sono poco interessanti a mio modo di vedere. Anche nella Divina Commedia la parte dell’Inferno è molto più divertente del Paradiso».

Ha partecipato a diversi processi, come quello dell’omicidio di Meredith Kercher («Il processo mediatico è stato tremendo. La Vicenda giudiziaria ha avuto 5 gradi di giudizio, con la Cassazione che li ha assolti in maniera definitiva») e quello di Sara Scazzi: «Una delle figure che mi ha colpito in maniera negativa sotto il profilo del funzionamento psicologico complessivo e della personalità è Sabrina Misseri. Sacrificare un padre innocente, incapace di dare una versione affidabile e che le voleva bene in maniera straordinaria, utilizzarlo per farla franca è agghiacciante».

A volte capita che persone innocenti finiscano in galera: «Non sempre la verità storica e quella processuale coincidono. Una vicenda giudiziaria di cui mi sono occupata e mi interesso, ma per cui penso ci sia poco da fare, è quella di Chico Forti. Il report che ha portato l’attenzione al caso da parte delle istituzioni è a mia firma e ho anche scritto un libro su di lui in cui sottolineavo l’ingiusta condanna. L’ingiustizia mi rende radioattiva, pensare che un innocente paghi senza averne colpa mi fa star male».

 

 

roberta bruzzone 13144749

 

 

Roberta Bruzzone è stata vittima di una stalker: «In maniera quotidiana offese e menzogne su Facebook con il suo profilo e con altri falsi. Menzogne che ingerivano nella mia vita privata, inventando che avevo avuto una relazione con una persona mai vista e conosciuta mentre mio marito era in missione in Afghanistan. Si è comportata in maniera agghiacciante e ne risponderà davanti al giudice. La conoscevo, ho cercata di fermarla. Non sarò comprensiva perché chi si comporta in questo modo non merita il perdono»

Durante la trasmissione anche un rvm da parte dei genitori della Bruzzone, con Roberta commossa per le belle parole del padre: «Non era permissivo, ma mi ha insegnato a stare al mondo. Glielo sto dicendo adesso, del resto lui è la prima volta che mi dice che mi vuole bene e quindi siamo uno a uno… Lui non è una persona molto espansiva».

Roberta ha anche diverse passioni: «Mi rilassa molto ascoltar la musica e viaggiare moto. L’ultimo viaggio di circa 3mila chilometri l’ho fatto nel 2019 con mio marito, sua figlia e un gruppo di altri motociclisti. La moto mi accompagnerà per tutta la mia vita».

 

 

Roberta Bruzzone, chi è e cosa ha fatto

 

 

Roberta Bruzzone è nata a Finale Ligure l’1 luglio 1973, laureata in Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Torino è una criminologa, psicologa forense italiana e spesso ospite in tv. Consulente in diversi casi di cronaca nera come al strage di Erba, la Bruzzone ha raggiunto la notorietà (televisiva) , quando le fu affidato il ruolo di consulente della difesa di Michele Misseri nel seguitissimo processo di Avetrana.

Roberta Bruzzone è stata autrice e conduttrice della trasmissione La scena del crimine, andata in onda su Teleroma 56 e conduttrice di tre edizioni di Donne mortali su Real Time. Presente in tv in diversi programmi nelle vesti di ospite, dal 2017 fa parte del cast del talent “Ballando con le stelle” di Milly Carlucci su RaiUno.

Ha avuto incarichi a contratto presso la Libera Università Mediterranea “Jean Monnet” di Casamassima e l’Università degli Studi “Niccolò Cusano” di Roma.




Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Aprile 2022, 16:29



© RIPRODUZIONE RISERVATA

We wish to thank the writer of this article for this remarkable content

Roberta Bruzzone a “Oggi è un altro giorno”, commossa per le parole del padre: «Mai detto prima…»

Fuzzy Skunk